In canoa al crepuscolo

Sotto l’occhio vigile di una guida esperta puoi partire per un’avventura in canoa. Potrai seguire le tracce dei castori al tramonto, e osservali alla luce della luna che sorge. O potrai vogare all’alba nei rami del delta. Sarai solo sull'acqua con la tua canoa, la bruma e il gracidare delle anatre. E potrai ascoltare tutte le intonazioni del canto di svariate specie di uccelli. Ma non è tutto!

Le gite in canoa si organizzano in primavera ed estate.

Nationaal Park NLDelta - Kanovaren bij schemerlicht
Nationaal Park NLDelta - Kano in de Biesbosch

Non temi di bagnarti?

Il modo migliore per scoprire i luoghi più particolari del Biesbosch è in canoa. Una guida locale ti accompagnerà lungo i torrenti nel sole del mattino, al crepuscolo o con la luna piena... Un’esperienza unica che ti permetterà di fare scoperte speciali. 

Per i canoisti esperti è prevista una gita con canoe singole nella zona di sviluppo naturale Jongeneele Ruigt, a nord del Biesbosch olandese. Un piccolo paradiso per gli uccelli acquatici; non dimenticare quindi di portare con te il binocolo!

Nationaal Park NLDelta - Wikkelhouse

Pernottare in un penthouse di carta

Al mattino presto, quando la bruma si alza sull'acqua, o nel tardo pomeriggio, quando il sole scompare dietro gli alberi: il momento migliore per una gita in canoa non sempre è in un orario comodo. Si può quindi pernottare in un penthouse di carta sul bordo del Biesbosch, il Wikkelhouse, per un’esperienza indimenticabile.

Gli appassionati di animali e il Biesbosch

Il Biesbosch è la più vasta area di maree d’acqua dolce d’Europa. È il delta di un fiume, dove le maree hanno via libera. Una riserva naturale avventurosa e dinamica, che comprende un labirinto di fiumi, isolotti con boschi di salici e tortuosi torrenti. C’è sempre qualcosa da scoprire!

Il castoro non è l’unico protagonista. Questo luogo accoglie anche volpi, caprioli, lepri, e arvicole del nord. Vi si trovano spesso anche molti particolari uccelli, come la luscinia svecica e il martin pescatore, e persino l'aquila di mare e il falco pescatore hanno scoperto questo particolare ambiente. Vedere in volo o durante la caccia questi due particolari rapaci, dall’apertura alare di circa due metri, è un’esperienza molto particolare.